L’anima del credente

Stando alla Bibbia quando una persona riconosce con tutto il cuore il significato del sacrificio e della resurrezione di Gesù nasce di nuovo. Il suo spirito, che era morto, viene rigenerato e diventa una nuova creazione e lo Spirito Santo viene ad abitare stabilmente nello spirito dei credenti.
Purtroppo però anche dopo tale conversione l’anima e il corpo del credente sono ancora imperfetti e per questo egli è ancora soggetto a errori, a stimoli a peccare, a cattive interpretazioni degli eventi, ecc.
Il cammino del credente diventa, allora, un lavoro per far si che la voce dello Spirito e la Sua guida siano più forti dei consigli della carne e della sua anima.
Sul trono della nostra vita dobbiamo imparare a fare posto allo Spirito Santo.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!